Gravina e Tour dei Tre Siti Unesco
luglio 25, 2017
Gravina in Puglia, Città dell’Acqua e della Pietra
ottobre 2, 2017

Dall’alta Murgia alla Valle D’itria

Dall’Habitat rupestre di Gravina in Puglia, ai Sassi di Matera, fino alle meraviglie della Valle d’Itria, Polignano a Mare e Alberobello, Patrimonio Unesco.

PRIMO GIORNO

Mattina a Gravina:
dall’antica Chiesa rupestre di San Michele delle Grotte nel caratteristico rione alto medievale di Fondovito, si sale al Piano della monumentale Piazza Benedetto XIII con la Basilica Concattedrale di Santa Maria Assunta, la Chiesa ducale orsiniana seicentesca di Santa Maria del Suffragio (della “del Purgatorio”) e la Fontana Ferdinandea.
Quindi si continua verso il Museo Fondazione Ettore Pomarici Santomasi, con la visita al Museo e alla Cripta affrescata di San Vito Vecchio, per poi giungere alla Chiesa rupestre di Santa Maria degli Angeli e terminare sullo splendido Ponte Viadotto-Acquedotto Madonna della Stella, con vista sulla gravina e sull’habitat rupestre dal Bastione Medievale.

A mezzogiorno:
Pranzo presso un tipico ristorante di Gravina, con specialità del luogo

Pomeriggio a Matera:
Un giro per cogliere l’essenza della meravigliosa Matera, Città dei Sassi, Patrimonio Unesco e Capitale Europea della Cultura 2019.
Passeggiata lungo il Sasso Caveoso, passaggio e visita di una Chiesa Rupestre (S. Lucia o Madonna dell’Idris) e visita alla Casa Grotta tipica.
Quindi la risalita, verso il Rione Medievale con la Cattedrale di Santa Maria Assunta e il Rione Barocco di Via Ridola.

SECONDO GIORNO
Al mattino:
Partenza per Polignano a Mare, visita della splendida città marinara, con il suo centro storico, la Lama Monachile, il Museo Fondazione Pino Pascali.

A mezzogiorno:
Pranzo in ristorante tipico a Polignano o ad Alberobello.

Al pomeriggio:
Arrivo ad Alberobello e visita della meravigliosa Città dei Trulli, Patrimonio Unesco.
Passeggiata lungo il suo caratteristico Centro Storico, ricco di storia e tradizioni locali, racchiuse nelle sapienti costruzioni contadine dei Trulli, tipiche della Valle d’Itria. (Possibilità di visitare anche Ostuni, nel corso della giornata)